L’inquinamento atmosferico è un tema sempre attualissimo e molto dibattuto.

Ma invece, quanti si soffermano a ragionare sull’ inquinamento indoor e la qualità dell’aria che respiriamo all’interno delle nostre abitazioni?

Infatti anche questo è un tema assolutamente importante e forse pochi sanno che potendo essere misurato è migliorabile

Approfondiamo meglio ’argomento all’interno di questo articolo.

 

 

Da che cosa è influenzata la qualità dell’aria in casa?

 

Da che cosa è influenzata la qualità dell’aria in casa?

 

Lo sai che i principali agenti che determinano la qualità dell’aria indoor sono diversi?

Vediamo insieme quali.

 

Da che cosa è influenzata la qualità dell’aria in casa?

 

Ventilazione

 

Per poter vivere in un ambiente salubre è necessario un ricambio d’aria continuo e ad intervalli regolari.

Per questo, in una stanza di medie dimensioni è consigliabile aprire le finestre almeno ogni due ore.

Però, specie nella stagione fredda, purtroppo questo non può avvenire con questa regolarità dato che si avrebbe una notevole dispersione termica.

 

Umidità

 

Umidità

 

Un altro fattore determinante per la qualità dell’aria di casa è la sua percentuale di umidità, che non dev’essere nè troppo alta nè troppo bassa.

In particolare, secondo il Ministero della Salute il tasso di umidità corretto dovrebbe essere compreso tra il 40 e il 50% nei mesi invernali, con una temperatura di 20-21°, mentre d’estate si può arrivare a un intervallo compreso tra il 50 e il 60% di umidità, con una temperatura attorno ai 25°. 

Infatti, l’umidità, presente naturalmente nell’aria, può avere valori differenti nei vari ambienti a seconda che si compiano o meno determinate azioni.

Ad esempio farsi la doccia o cucinare, possono innalzare il livello di umidità dell’aria.

 

Inquinanti da anidride carbonica

Inquinanti da anidride carbonica

 

Purtroppo ci sono varie sostanze che sono potenzialmente dei pericolosi inquinanti indoor.

Innanzitutto, abbiamo la CO2, l’anidride carbonica prodotta dalle attività umane, ma anche dagli impianti di riscaldamento che utilizzano combustibile.

Anche il Monossido di carbonio, prodotto da differenti dispositivi riscaldanti che bruciano ossigeno e combustibile, ha un impatto negativo sulla qualità dell’aria all’interno delle nostre abitazioni.

 

VOC

 

VOC

 

In più esistono i cosiddetti VOC, i composti organici volatili che vengono immessi nell’aria indoor da arredi, rivestimenti e materiali da costruzione, toner di stampanti e fotocopiatrici.

Non solo. Questi inquinanti provengono anche dai detersivi usati per la pulizia quotidiana e alcuni contengono anche la benzina, o suoi derivati.

In particolare, la più conosciuta e dannosa sostanza VOC è la formaldeide, un gas di odore irritante ma silenzioso, spesso presente in collanti e vernici, capace di disperdersi continuamente nell'aria anche a distanza di molti anni, senza che il proprietario di casa se ne accorga.

 

Polveri sottili

Polveri sottili

 

Tutto questo senza contare tutte le sostanze che penetrano in casa dall’esterno, come ad esempio polveri sottili e pollini che entrano in casa quando apriamo le finestre.

Le polveri sottili sono presenti anche in casa, le stesse che determinano l'inquinamento atmosferico cittadino. Troveremo quindi il PM10 e il più piccolo PM2.5, particolati composti da particelle microscopiche e invisibili ad occhio nudo.

 

Perché è importante monitorare la qualità dell’aria e quali sono i rischi per la salute

 

Perché è importante monitorare la qualità dell’aria e quali sono i rischi per la salute

 

Tutti questi fattori che incidono sulla qualità dell’aria in casa, detta anche IAQ, se non opportunamente rilevati, possono causare rischi per la salute.

Tra gli effetti dell’esposizione agli agenti che intaccano la qualità dell’aria indoor, specie se non curata sul lungo periodo, ci possono essere:

 

  • irritazioni a naso e gola
  • Occhi arrossati e gonfi
  • Secchezza delle mucose
  • Asma
  • Mal di testa
  • Insonnia
  • Spossatezza e stanchezza cronica
  • Vertigini, nausea
  • Malattie dell’apparato respiratorio (bronchiti, polmoniti)
  • malattie cardiovascolari.

 

Oltre a questo, c’è da considerare anche l’altra grande tematica delle allergie, visto che una scarsa qualità dell’aria favorisce la proliferazione di acari, muffe e forfore animali.

In particolare, tra i soggetti più a rischio ci sono i bambini, le donne in gravidanza e le persone anziane che trascorrono più tempo in ambienti chiusi, ma soprattutto hanno un sistema immunitario più sensibile.

A tal proposito recenti studi affermano come l’inquinamento dell’aria indoor può scatenare effetti negativi sulla nostra salute fino a sette volte superiori rispetto a quelli che ci provocherebbe l’inquinamento esterno.

E non a caso, negli ultimi tempi, nell’ambito delle costruzioni di nuova generazione, si pone maggiore attenzione alla tematica della salubrità in casa.

Quindi una scarsa qualità dell’aria è spesso sinonimo di scarsa salute, ed ecco perché è così importante monitorata anche in casa, il luogo in cui trascorriamo buona parte delle nostre giornate insieme ai nostri cari.

 

Come misurare la qualità dell’aria in casa: i vantaggi del sistema di riscaldamento intelligente IRSAP NOW

Come misurare la qualità dell’aria in casa: i vantaggi del sistema di riscaldamento intelligente IRSAP NOW

 

Il sistema di riscaldamento smart di IRSAP NOW ti aiuta a mantenere monitorata la qualità dell’aria che respiri.

Infatti, IRSAP NOW è l’innovativo sistema che permette di trasformare il tuo impianto tradizionale in un sistema di riscaldamento intelligente, wireless e multizona, personalizzabile per qualsiasi tipo di abitazione.

È pensato per migliorare il tuo comfort grazie anche ad un preciso monitoraggio della qualità dell’aria in ogni ambiente della casa, ed accessibile sempre e dovunque tramite App, disponibile per Android e iOS e compatibile con Alexa e Google Home.

Si tratta di un sistema di smart heating che ti permette di ridurre l'impatto sull'ambiente e risparmiare ottimizzando i consumi.

In particolare, il termostato intelligente ti permette di impostare e misurare in modo preciso la temperatura dell’ambiente in cui è installato e, grazie alle sue funzionalità evolute, ti consente di controllare anche il grado di umidità e la qualità dell’aria in casa.

Quindi, questo termostato wireless ti permette di rilevare la presenza nell’aria di sostanze nocive come CO2, Monossido di Carbonio, Etanolo o Toluene, inviando dati alla App, permettendoti di avere un’aria sempre sana in casa!

Il termostato smart è sempre connesso e si aggiorna automaticamente a ogni nuova versione del software.

Navigando tra le varie funzioni, troverai la scritta "IAQ" (IAQ = Indoor Air Quality) che si riferisce proprio alla rilevazione della qualità interna dell’aria rilevata dal dispositivo.

La freccia che segue la sigla indica se la qualità è buona, sufficiente o scarsa.

Invece, la percentuale mostrata indica l’umidità rilevata nell’ambiente in cui è posizionato lo Smart Thermostat.

Infatti, la lettera "H" prima dei numeri significa "Humidity" (umidità).

 

 

termostato inteligente wifi

Smart Thermostat

155,00 €

Sostituisci il termostato tradizionale con il nostro Smart Thermostat dalle funzionalità evolute per controllare con maggiore precisione la qualità dell’aria e la temperatura degli ambienti di casa.

ACQUISTA

Connection Unit & Repeater

125,00 €

La Connection Unit va collegata al router di casa ed è indispensabile per controllare tutti gli altri dispositivi del sistema dove e quando vuoi direttamente dal tuo smartphone tramite App.

ACQUISTA

Kit Smart Thermostat

239,00 €

Il nostro termostato smart ti permette di impostare facilmente la temperatura della tua casa e di misurare con estrema precisione la temperatura, il livello di umidità e la qualità dell’aria all’interno della tua abitazione.

ACQUISTA