Ridurre gli sprechi energetici sarà davvero fondamentale quest’inverno.

La crisi energetica globale, con la difficoltà di approvvigionamento di gas naturale per via della guerra russo-ucraina, sta incidendo profondamente su tutte le economie, in particolar modo quelle europee di cui la Russia era il principale fornitore di gas.

Meno materia prima significa innalzamento vertiginoso dei costi e il serio rischio che, nel prossimo inverno, le risorse a disposizione non siano sufficienti a soddisfare i bisogni dei cittadini, soprattutto in Italia.

Le famiglie si troveranno quindi davanti a spese molto superiori al passato per gas ed elettricità.

Il governo, da parte sua, ha già intrapreso azioni volte a limitare il consumo di gas, come il posticipo dell’accensione dei riscaldamenti o l’abbassamento della temperatura massima consentita di un grado.

In un contesto del genere, è essenziale evitare sprechi energetici.

Andiamo a vedere quali sono le principali fonti di spreco energetico domestico, molto spesso inconsapevole, e scopriamo alcuni consigli su come eliminarlo o almeno ridurlo al minimo.

Gli sprechi energetici domestici più comuni

Per comprendere al meglio come sprecare meno energia in casa, sia in termini di elettricità sia di gas, bisogna avere bene in mente quali sono le principali fonti di dispersione di energia.

Vediamo di seguito le principali.

 

Elettrodomestici

 

Elettrodomestici

 

Gli elettrodomestici sono forse la fonte principale di spreco di elettricità, visti i loro alti consumi.

In generale, gli elettrodomestici che consumano maggiormente sono, nell’ordine, la lavatrice, la lavastoviglie, il forno, il ferro da stiro e il frigorifero, ma ogni dispositivo di casa davvero può sprecare meno energia con un utilizzo più corretto.

Per lavatrice e lavastoviglie il consiglio principale è comune, e cioè farle lavorare sempre a pieno carico riducendo, nel tempo, il numero complessivo dei lavaggi.

Per quanto riguarda il forno, è meglio evitare di aprirlo in cottura per evitare dispersione di calore, e quindi spreco di energia.

Inoltre, è consigliabile spegnerlo qualche minuto prima del termine della cottura impostata, dato che il calore residuo che completerà il processo di cottura.

Il ferro da stiro funziona al meglio, e consuma meno, solo in totale assenza di calcare per cui è indispensabile evitare la sua formazione attraverso una pulizia costante.

Un altro elettrodomestico che porta purtroppo grandi consumi energetici è il frigorifero, proprio perché deve rimanere in funzione 24 ore su 24. Ci sono però dei piccoli accorgimenti che possono limitarne i consumi di elettricità.

In primo luogo, cercare di aprire e chiudere lo sportello il minor numero di volte possibile.

Inoltre, un frigorifero particolarmente pieno lavora di più per mantenere i cibi in temperatura per cui, specie d’inverno dove molti alimenti possono essere conservati anche all’esterno, è meglio non riempirlo mai troppo.

Infine, è totalmente sconsigliato inserire cibi caldi al suo interno.

Quanto ai dispositivi elettronici come computer e televisori, per questi, la principale fonte di spreco di elettricità si riassume in una sola funzione: lo standby.

Se spegnere sempre correttamente tv e pc da un lato può essere un po’ scomodo, dall’altro permette un bel risparmio su base annua: secondo uno studio del politecnico di Milano questo oscilla tra i 50 e i 250 euro annui risparmiati.

A questo scopo, l’uso per esempio di una ciabatta con interruttore può togliere elettricità a più dispositivi contemporaneamente quando non utilizzati.

 

La luce

 

La luce

 

Per quanto riguarda la luce, le maggiori voci di spreco energetico si riassumono in alcuni semplici concetti: disattenzione e tipo di impianto.

Lasciare la luce accesa in una stanza dove non si trova nessuno, oppure tenerla accesa quando l’illuminazione naturale è più che sufficiente sono probabilmente i tipi di spreco di elettricità più comuni, costosi ma anche facilmente rimediabili solamente con un po’ più di attenzione.

Anche la tecnologia può sicuramente aiutare: investire in lampade a led, consente di ripagare la spesa iniziale con un consumo di elettricità molto minore nel tempo.

 

Acqua calda

Acqua calda

 

Anche un uso consapevole dell’acqua calda, e quindi una minore attività della caldaia, è uno dei modi principali per evitare inutili sprechi di energia.

L’acqua calda, infatti, tipicamente arriva tramite una caldaia alimentata a gas, e oltretutto va ad alimentare i caloriferi che generano il riscaldamento domestico.

Per uso personale, si può tranquillamente diminuire l’utilizzo di acqua calda accorciando i tempi della doccia, per esempio, o evitando di lasciarla scorrere mentre ci si lava i denti.

Tramite la caldaia poi, si può anche regolare la temperatura massima dell’acqua calda che non dovrebbe mai superare i 45°.

 

Isolamento e spifferi

 

Isolamento e spifferi

 

Per evitare dispersioni termiche e di conseguenza inutili sprechi di energia in casa è molto importante anche la sua condizione in termini di isolamento e spifferi.

La casa, quindi, nelle sue parti più esterne, come tetto e pareti, dovrebbe essere dotata di termo-cappotto.

In questo modo non vi sono fuoriuscite anomale di calore dall’abitazione e il riscaldamento dovrà funzionare di meno per garantire un adeguato comfort abitativo.

Allo stesso modo, molto importanti sono le condizioni degli infissi: sono preferibili quelli in doppio vetro, così come delle strutture moderne in alluminio o PVC, che non permettano la dispersione di calore e che, al contrario, non consentano a fastidiosi spifferi d’aria di alterare la temperatura di casa.

 

Riscaldamento

Riscaldamento

 

Un fattore fondamentale su cui si deve intervenire per evitare sprechi energetici importanti, nonché quello che con tutta probabilità peserà di più in termini di costi sulle famiglie il prossimo inverno è il riscaldamento.

Considerando da una parte l’impennata del prezzo del gas e dall’altro le limitazioni imposte dal governo proprio per diminuire i consumi, un corretto funzionamento del proprio impianto di riscaldamento è fondamentale.

Tante sono le accortezze che si possono adottare per evitare sprechi di gas.

Innanzitutto, evitare di lasciare l’impianto in funzione durante la notte, nonché verificare sempre che i termosifoni siano svuotati d’aria, in modo che il riscaldamento raggiunga la temperatura desiderata in un tempo minore con conseguente minor utilizzo di gas, e in generale effettuare sempre una corretta manutenzione dell’impianto.

Un grandissimo aiuto per evitare sprechi di risorse può però arrivare utilizzando un sistema di riscaldamento smart come quello di IRSAP NOW.

Si tratta di un innovativo sistema wireless e multizona, personalizzabile per qualsiasi tipo di abitazione, che da un lato migliora il comfort abitativo e dall’altro contribuisce enormemente a ottimizzare i consumi.

Con lo smart thermostat e valvole termostatiche intelligenti si può impostare la temperatura desiderata all’interno di ogni singolo ambiente, il tutto controllabile da remoto grazie all’app di IRSAP NOW.

I diversi dispositivi del sistema sono tra loro interconnessi, e possono garantire temperature differenti nelle diverse stanze di casa, anche a seconda della presenza o meno di qualcuno o in diversi momenti della giornata.

Sull’app si può tenere davvero tutto sotto controllo, dalla temperatura, all’umidità a possibili problemi quali finestre aperte che possono abbassare di colpo la temperatura domestica.

Oltre a tutto questo, molto interessante è anche la modalità green del sistema IRSAP NOW.

Attivandola, l’impianto, una volta apprese le abitudini degli abitanti di casa, anticiperà di qualche minuto il suo spegnimento, garantendo comunque la temperatura desiderata ma risparmiando gas allo stesso tempo.

 

Evitare sprechi energetici è fondamentale

 

Evitare sprechi energetici è fondamentale

 

Quest’anno più che mai, nessuno si può più permettere di sprecare energia, sia per una questione di coscienza collettiva, vista la mancanza della materia prima, sia per i costi in bolletta, che rischiano di diventare esorbitanti.

Abbiamo visto tutta una serie di accorgimenti virtuosi che possono limitare gli sprechi, ma è chiaro che tutto dipenda dalle persone.

Si può però trovare un grandissimo alleato in un impianto di riscaldamento smart come quello di IRSAP NOW, che evita gli sprechi in modo automatico, oltre a preservare il corretto funzionamento di tutto il sistema.

 

 

Prodotti in questo articolo

termostato intelligente wifi

Smart Thermostat

155,00 €

Sostituisci il termostato tradizionale con il nostro Smart Thermostat dalle funzionalità evolute per controllare con maggiore precisione la qualità dell’aria e la temperatura degli ambienti di casa.

ACQUISTA

Smart Valve

95,00 €

Controlla la temperatura di ogni singola stanza senza l'esecuzione di opere murarie o elettriche. Le nostre Smart Valve sono compatibili con tutti i marchi di radiatori e i principali produttori di valvole idrauliche.

ACQUISTA

Connection Unit & Repeater

125,00 €

La Connection Unit va collegata al router di casa ed è indispensabile per controllare tutti gli altri dispositivi del sistema dove e quando vuoi direttamente dal tuo smartphone tramite App.

ACQUISTA