È più conveniente lasciare il riscaldamento acceso per l’intera giornata oppure tenerlo acceso solo per qualche ora al giorno?

Se alcuni sostengono un utilizzo più parsimonioso del riscaldamento, altri ritengono che non sia ottimale accendere e spegnere il riscaldamento più volte al giorno.

Scopriamo qual è la soluzione migliore per tutelare il nostro benessere e i nostri risparmi, e come il sistema di riscaldamento intelligente IRSAP NOW favorisca entrambi.

 

Riscaldamento sempre acceso o solo quando siamo a casa?

 

Riscaldamento sempre acceso o solo quando siamo a casa?

 

Con l’inverno alle porte, chi vuole risparmiare sul riscaldamento cerca di conciliare la necessità di non patire il freddo con quella di non pagare una bolletta esorbitante.

Coniugare comfort termico e spese di riscaldamento ragionevoli può essere difficile, soprattutto per coloro che non vivono in case di ultima generazione, dotate di impianti tecnologicamente all’avanguardia, con serramenti a tenuta e una coibentazione esterna super efficiente.

Se si intende risparmiare sui costi di riscaldamento, la modifica infrastrutturale è certamente un’opzione valida.

Tuttavia, sostituire integralmente i serramenti, installare un cappotto esterno e rinnovare la caldaia rappresentano investimenti non indifferenti.

Ci sono però altri espedienti, più a portata di mano, a cui possiamo ricorrere per risparmiare senza patire il freddo, a cominciare dalle modalità di accensione ed uso del riscaldamento.

In merito alla questione, si scontrano due correnti di pensiero: quelli che sostengono il funzionamento costante del riscaldamento e quelli che sostengono invece il funzionamento del riscaldamento a intermittenza.

Vediamo ora le ragioni dell’uno e dell’altro gruppo: scopriremo che la soluzione ottimale è a metà fra le due, e un sistema di riscaldamento intelligente come quello di IRSAP NOW può aiutarci a realizzarla al meglio.

 

Accendere il riscaldamento solo per poche ore fa davvero risparmiare?

Accendere il riscaldamento solo per poche ore fa davvero risparmiare?

 

Nel dibattito sulla modalità di accensione ed uso del riscaldamento, ci sono, da una parte, coloro secondo cui i termosifoni dovrebbero essere avviati solo quando si è effettivamente in casa, per poche ore, magari un paio al mattino, al risveglio, e altrettante la sera, dopo il ritorno dal lavoro fino al momento di andare a dormire.

Secondo questa logica, il risparmio avviene perché si limita il funzionamento della caldaia al minimo in termini di tempo.

Questa soluzione ha degli svantaggi evidenti dal punto di vista del comfort.

Al ritorno a casa, dopo una giornata fuori, la casa che ci accoglie sarà inevitabilmente fredda.

Dopo aver acceso il riscaldamento, ci vorrà molto tempo prima che l’aria si riscaldi e la casa diventi effettivamente confortevole.

Quando questo avviene, di solito, sarà più o meno l’ora di andare a letto, proprio quando, cioè, si deciderà di spegnere il riscaldamento.

È evidente che accendere il riscaldamento a fasce orarie, non è certo l’ideale per il benessere termico domestico.

Ma siamo sicuri che questo disagio sia compensato dal risparmio economico?

Per rispondere a questo interrogativo, è opportuno fare alcune considerazioni.

In primo luogo, bisogna considerare che il risparmio non passa solo dalla bolletta, ma anche dai costi per la manutenzione della caldaia.

Da questo punto di vista, come vedremo, usare il riscaldamento ad intermittenza non è la soluzione ottimale.

Un’altra variabile, da tenere in considerazione in merito alla possibilità di risparmiare sul riscaldamento è inoltre la salute.

Anche da questa prospettiva, scopriremo che il riscaldamento intermittente non è l’alternativa più valida.

Per capire come mai, è necessario approfondire il concetto di “differenza termica”.

Vediamo di che cosa si tratta e come influisce sulla nostra caldaia e sulla nostra salute.

 

La differenza termica: come incide sulla caldaia e sulla salute

 

La differenza termica: come incide sulla caldaia e sulla salute

 

La differenza termica indica lo scarto che c’è tra la temperatura effettiva della casa e la temperatura desiderata, impostata sul termostato.

L’uso discontinuo del riscaldamento comporta una differenza termica maggiore rispetto ad un uso del riscaldamento costante perché la temperatura di partenza è più bassa.

Se si usa il riscaldamento ad intermittenza, chiaramente, nel momento in cui avviamo il termostato, avremo una casa fredda, perché il riscaldamento è stato spento a lungo.

Per raggiungere la temperatura desiderata, la caldaia comincerà a lavorare alla massima potenza per raggiungere la temperatura target nel minor tempo possibile.

Spesso, per fare in modo che i termosifoni scaldino la casa quanto prima, imposteremo sul termostato una temperatura maggiore rispetto a quella che effettivamente desideriamo.

Dati questi elementi, possiamo vedere facilmente come il funzionamento del riscaldamento intermittente comporti una serie di problemi e relativi costi:

  • Maggiore manutenzione della caldaia

Sollecitare il funzionamento della caldaia alla massima potenza le causa un notevole stress meccanico, che sottopone le sue componenti ad una maggiore usura e dunque ad un maggiore rischio di guasti.

  • Elevato consumo di gas

Dato che l’ambiente da riscaldare è freddo da molte ore, l’impianto di riscaldamento deve contrastare l’inerzia dell’ambiente, che da freddo tende a raffreddarsi ulteriormente.

Ciò provoca una dispersione termica elevata e di conseguenza un elevato consumo di gas.

  • Problemi di salute

 Con l’uso intermittente del riscaldamento, dato che la caldaia lavora alla massima potenza, la temperatura dei caloriferi si innalza di molto, spesso superando la temperatura impostata.

Dato che l’aria calda tende ad andare verso l’altro, ciò comporta una maggiore volatilità della polvere.

Le particelle di polvere rendono l’ambiente poco salutare, soprattutto per chi è allergico e si ritrova a dover respirare un’aria poco salubre in casa.

  • Scarso comfort termico

 Una volta acceso il riscaldamento dopo lo spegnimento prolungato, data l’intensa attività della caldaia, i termosifoni raggiungeranno temperature elevate, tanto da scottare.

Nonostante ciò, percepiremo una sgradevole sensazione di freddo nell’ambiente, dovuta al fatto che le pareti sono ancora fredde e, attraverso un effetto radiante, trasmettono il freddo nell’ambiente.

Inoltre, quando finalmente la temperatura in casa sarà diventata accettabile, sarà passato molto tempo, anche 2 o 3 ore.

A quel punto, probabilmente, decideremo di spegnere il riscaldamento e la temperatura tornerà a scendere.

Vediamo ora che cosa comporta, invece, un uso costante del riscaldamento, e perché conviene se supportato da un sistema di riscaldamento intelligente.

 

Riscaldamento sempre acceso: perché conviene se è “intelligente”

Riscaldamento sempre acceso: perché conviene se è “intelligente”

 

Il funzionamento continuato del riscaldamento comporta una minore differenza termica rispetto ad un uso del riscaldamento intermittente.

Infatti, lasciando acceso il riscaldamento, seppure al minimo, la temperatura non scenderà mai sotto un certo valore, garantendo una temperatura di partenza più alta. Questo offre una serie di vantaggi:

  • Buon funzionamento della caldaia

Il funzionamento continuo dei termosifoni, seppure al minimo, garantisce una funzionalità meno gravosa e più fluida della caldaia.

Con uno sforzo minimo, sarà possibile mantenere una temperatura adeguata e costante in tutte le stanze della casa, senza sollecitare eccessivamente i suoi circuiti interni, che quindi si logoreranno meno e dureranno più a lungo.

  •  Maggiore comfort domestico

 Tenendo il riscaldamento acceso, la caldaia lavora meno intensamente: i termosifoni rimarranno tiepidi, evitando fastidiosi sbalzi di temperatura.

Inoltre, ci donerà un piacere impagabile tornare a casa dopo una lunga giornata di lavoro e trovare ad accoglierci una casa calda e confortevole.

  •  Minori consumi

 Se si mantiene acceso il riscaldamento, una volta tornati a casa, basterà alzare il termostato per ottenere un maggiore calore in tempo inferiore: la differenza termica tra la temperatura di partenza e quella impostata sarà, infatti, minore.

Dunque, la caldaia dovrà lavorare per meno tempo e con una potenza inferiore per ottenere lo stesso risultato, riducendo così i costi.

Per capire come il funzionamento costante del riscaldamento sia più conveniente di quello intermittente, basta un semplice paragone.

Immaginiamo che un’auto debba percorrere una certa distanza.

Ovviamente, consumerà meno carburante se mantiene una velocità costante di 50 chilometri orari, piuttosto che fermarsi e ripartire di continuo passando da 0 a 100 km/h.

Chiaramente, anche tenere sempre acceso il riscaldamento comporta dei costi: mantenere una temperatura domestica costante, soprattutto nelle stagioni fredde o di notte, ha chiaramente un impatto non trascurabile sui consumi.

Per questo, per rendere un uso costante del riscaldamento davvero conveniente è importante affiancarlo ad un sistema di riscaldamento smart.

Vediamo insieme perché.

 

 

blank

 

Un sistema di riscaldamento intelligente per il tuo benessere e i tuoi risparmi

 

Per ottenere la massima efficienza usando il riscaldamento in modo costante, ci sono alcuni strumenti che la tecnologia mette a disposizione, come quelli del sistema del riscaldamento intelligente IRSAP NOW.

In particolare, ne indichiamo due: vediamo come ci aiutano a risparmiare e a mantenere un comfort termico ottimale.

 

Termostato intelligente

1. Termostato intelligente

 

Il termostato smart consente un controllo preciso della temperatura ambientale.

Questo termostato permette di settare in modo facile, intuitivo ed anche da remoto una temperatura minima accettabile, alzandola quando si è effettivamente in casa.

Alternativamente, sarà possibile programmare la temperatura target, attraverso funzionalità specifiche come la modalità Comfort, per trovare un ambiente perfettamente riscaldato non appena si fa ritorno a casa.

In questo modo, un uso costante del riscaldamento, unito ad un termostato intelligente, consente di evitare sbalzi di temperatura, impedendo all’impianto di lavorare a vuoto.

Tra le altre impostazioni, è molto utile anche la modalità Holiday, che consente di mantenere in casa la temperatura antigelo, quando ci si assenta per lunghi periodi.

Si tratta di una funzionalità utilissima perché in inverno, quando le temperature scendono sotto la temperatura antigelo, potrebbe essere necessaria anche un’intera giornata di riscaldamento, con i relativi consumi e le relative spese, per riportare l’ambiente alla condizione di comfort precedentemente impostata.

 

Valvole Termostatiche Smart

 

2. Valvole termostatiche smart

 

Com’è possibile risparmiare lasciando acceso il riscaldamento?

Semplice: partendo da una temperatura iniziale controllata più elevata, la caldaia si sforza meno per raggiungere la temperatura desiderata.

In questo processo, le valvole termostatiche smart svolgono una funzione molto importante: posizionandole sui termosifoni, inviano alla caldaia le informazioni necessarie per ottimizzarne l’operatività, mantenendo un livello di temperatura costante che non si allontana dal valore impostato.

Installare valvole smart sui radiatori consente di bilanciare al meglio l’impianto di riscaldamento.

Grazie ai dispositivi dell’impianto di riscaldamento smart, sarà possibile rendere ancora più efficiente un uso costante del riscaldamento, mantenendo integra la propria caldaia, riducendo i consumi e incrementando il comfort domestico di tutta la famiglia!

 

 

Prodotti in questo articolo

termostato intelligente wifi

Smart Thermostat

155,00 €

Sostituisci il termostato tradizionale con il nostro Smart Thermostat dalle funzionalità evolute per controllare con maggiore precisione la qualità dell’aria e la temperatura degli ambienti di casa.

ACQUISTA

Smart Valve

95,00 €

Controlla la temperatura di ogni singola stanza senza l'esecuzione di opere murarie o elettriche. Le nostre Smart Valve sono compatibili con tutti i marchi di radiatori e i principali produttori di valvole idrauliche.

ACQUISTA

Connection Unit & Repeater

125,00 €

La Connection Unit va collegata al router di casa ed è indispensabile per controllare tutti gli altri dispositivi del sistema dove e quando vuoi direttamente dal tuo smartphone tramite App.

ACQUISTA